Skip to content

Musei & web

News, curiosità, spigolature dal mondo della cultura 2.0 (perché anche Leonardo, la sera, avrebbe fatto tardi al computer).

Android Instagram coming soon

Chi non conosce Instagram faccia un passo avanti.

Bene, adesso voi poco aggiornati, poco tecnologici ed assolutamente molto poco social-chic potete pure andare a spolverare le vostre Polaroid.

I restanti 27 milioni di utenti, invece, amanti dell’app di condivisione di fotografie più famosa e scaricata (forse voi non lo sapete, ma gli esperti dicono che siete raddoppiati negli ultimi sei mesi!) possono invece approfittare per arricchire il proprio bagaglio culturale aggiungendo qualche museo tra gli utenti che seguono…

Essì, perché non solo circolano foto scattate dai visitatori (più o meno di nascosto da custodi e telecamere di sorveglianza, verrebbe da pensare…) ma anche i musei hanno cominciato ad utilizzare Instagram per pubblicare immagini di collezioni, edifici, mostre temporanee o altri eventi, e questo a noi di Musei & web piace assai!

Nel Mondo

Facendo dunque un giro tra effetti Lomo, vignettature, colori alterati e tutti quegli altri accorgimenti che, grazie ai lodatissimi filtri Instagram, rendono le foto scattate con questa app così adorabilmente retrò, troviamo ad esempio il San Francisco Museum of Modern Art (@sfmoma) oppure il Brooklyn Museum (@brookliynmuseum), il Powerhouse Museum di Sydney (@powerhouse_museum) o il Museum Siam (@museumsiam) di Bangkok.

E in Italia?

Museo di Casa Ferrari Modena

Giallo!

Ed i musei italiani non sono da meno: il MAXXI di Roma ha da poco annunciato l’apertura del profilo Instagram sulla propria pagina Facebook, invitando il pubblico dietro le quinte del museo, mentre il neonato Museo di Casa Ferrari, tramite la community Instagramers Modena, ha indetto una serie di Instagram challenge, vere e proprie sfide fotografiche per celebrare l’inaugurazione del museo ed il suo tetto giallo che svetta tra le architetture cittadine.

il Museo Maxxi presenta il profilo Instagram

Voyeurismo museale (via fucktorymuseum 2.0)

Successo istantaneo

Instagram è dunque sempre meno una mera applicazione per iPhone e sempre più un vero e proprio social network ed il successo di quella che ad oggi è una delle app più scaricate in assoluto sembra destinato a continuare la sua corsa verso l’olimpo delle web-star, grazie all’annuncio della imminente uscita della versione di Instagram per Android.

Il fondatore di Instagram, Kevin Systrom, tra l’altro, deve essere circondato da uno staff di creativi piuttosto bravi, dato che per pubblicizzare la distribuzione dell’applicazione sull’ex Android Market, ora Google Play Store, è stato scelto un tema davvero furbo: Instagram per Android, dicono infatti, sarà migliore e molto più veloce della versione per iPhone. Tié!

Instagram for Android "coming soon"

Il nuovo Mark Zukerberg?

Annunci