Skip to content

Musei & web

News, curiosità, spigolature dal mondo della cultura 2.0 (perché anche Leonardo, la sera, avrebbe fatto tardi al computer).

Category Archives: Musei & web

Nell’anniversario della nascita dell’architetto tedesco  (Aquisgrana, 27 marzo 1886 – Chicago, 17 agosto 1969), Google ricorda Ludwig Mies van der Rohe e la sua illustre. carriera.

Doodle di Google per Mies van der Rohe

Tra i principali esponenti del Movimento Moderno (che nel periodo compreso tra le due guerre mondiali si proponeva di rinnovare i caratteri, i principi estetici e progettuali in ambito urbanistico ed architettonico), insieme a  Le Corbusier, Walter Gropius, Frank Lloyd Wright e Alvar Aalto ha fatto la storia dell’architettura e del design del XX secolo.

Mies van der Rohe è stato direttore della scuola del Bauhaus e sue creazioni sono, per dire, il Padiglione di Barcellona progettato per l’Esposizione Universale del 1929 o il Seagram Building di New York, del 1958. Sua è anche la celeberrima Poltrona Barcelona, che da sola racconta la storia del design industriale ( sebbene ci sia chi candidamente ammette che il suo prezzo non paga la comodità, ma lo status symbol).

La Poltrona Barcelona di Knoll

Comfort teutonico

“The Barcelona chair is not really a very comfortable lounge chair on which you would watch television for hours. It feels like a throne, as it was originally designed” (da http://www.barcelonachairs.net).

A quanto pare, Mies van der Rohe fu anche il padre di due famosissimi motti:

Less is more motto di Mies van der Rohe

God is in the details, motto di Mies Van der Rohe

Anche di musei si è occupato Mies van der Rohe, progettando per la museosissima Berlino (si, non si dice così, ma come esprimere in una sola parola l’importanza di questa città per la museologia europea?) la Neue Nationalgalerie, che, insieme alla Gemäldegalerie (ve la ricordate? Ne abbiamo parlato qui) ed agli altri edifici del Kulturforum della allora Berlino Ovest, doveva far concorrenza alla Museuminsel della Berlino Est.

Nel doodle di Google di oggi è raffigurato l’edificio dell’Illinois Institute of Technology di Chicago, di cui Mies van der Rohe accettò di diventare preside a patto di poterne ridisegnare la sede, secondo i dettami del proprio concetto di architettura monumentale minimale, essenziale, “pelle e ossa” come diceva lui stesso.

Annunci